La banda dei pradalunghesi

Tratto dal Daily Time del 7 gennaio 2015.

Svaligiato il DonizettiBergamo – La banda dei pradalunghesi svaligia il Donizetti

Nella serata dell’epifania bergamasca, è stata segnalata all’interno del teatro cittadino Gaetano Donizetti, la presenza di un gruppo di persone, tutte vestite di nero, e attrezzate con strumenti di varia natura.

Il gruppo, capitanato da un losco ceffo detto “il maestro“, ha iniziato la propria attività intorno alle 18 del pomeriggio penetrando nello storico teatro dall’ingresso posteriore. I componenti della banda, secondo alcune indiscrezioni composta da quasi 70 persone, hanno agito indisturbati per tutta la sera.

Nella totale indifferenza delle autorità di polizia, intorno alle 21 sono accorsi al teatro numerosissime altre persone, anch’esse in buona parte di Pradalunga, anche se alcuni informatori ci comunicano che non facevano parte della banda. Dopo essere rapidamente entrati nel teatro, le porte sono state chiuse e, all’esterno nonostante gli strombazzamenti, nessuno dei passanti si è accorto di nulla.

Testimoni, interrogati successivamente dalle forze dell’ordine, hanno confermato che la banda dei pradalunghesi ha fatto man bassa, raziando dai presenti molto di quanto in loro possesso. Si segnala infatti la sparizione di migliaia di applausi, milioni di palpiti di cuore, numerosissimi sorrisi e una buona quantità di emozioni. Indiscrezioni parlano addirittura di qualche lacrima.
Nonostante il cospicuo bottino la banda, al termine del colpo, si è allontanata come se nulla fosse, facendo sparire le proprie tracce.

Possiamo mostrarvi in anteprima assoluta alcuni scatti rubati durante la serata, grazie ad un nostro infiltrato che, per motivi di sicurezza, preferisce rimanere anonimo.

Facebooktwittergoogle_plusmail

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Lascia un commento o un pensiero